IO BASTO A ME STESSO – capitoli 19 – 20 – 21

    Capitolo 19   –Vuoi una tazza di caffè? L’ho appena fatto. –No. No, grazie. –Siediti. –No, vado di fretta. Filippo si versa il suo, di caffè. Non le rivolge più lo sguardo, mescola lo zucchero con un cucchiaio d’acciaio. Vorrebbe chiederle se stia studiando, se si senta pronta. […]

Share on FacebookShare on Twitter+1Share on TumblrShare via email

IO BASTO A ME STESSO – capitoli 11 – 12

Capitolo 11   –Mamma, scatti una foto a me e Filippo? –Vuoi una foto con me?, interviene d’istinto, Filippo. –Si, così la attacco nel mio diario! –Ma io non vengo bene. Gaia s’incupisce. Le sue labbra disegnano una parentesi curva. Poggia la sua macchina fotografica sul tavolo di legno e […]

Share on FacebookShare on Twitter+1Share on TumblrShare via email

La neve all’alba, una storia di pedofilia e speranza

Manca ormai poco alla pubblicazione di La neve all’alba, il mio secondo romanzo. Sono più consapevole della prima volta, ma non per questo meno emozionato. E l’entusiasmo di allora è lo stesso di oggi. Solo che oggi racconto una storia diversa, a cui -per mesi- ho concesso tempo, attenzione e […]

Share on FacebookShare on Twitter+1Share on TumblrShare via email

La famiglia “tradizionale” esiste davvero?

Ho riflettuto a lungo sul concetto di “famiglia tradizionale”. E ho tratto le mie conclusioni. Io, ad esempio, non vengo da una famiglia tradizionale: i miei sono sposati da oltre venticinque anni ma, per ragioni di lavoro, mio padre vive -ormai da parecchio tempo- all’estero, quindi non abitiamo sotto lo […]

Share on FacebookShare on Twitter+1Share on TumblrShare via email

Le parole di Guglielmo Favilla, “Le parole più importanti per me? Direi FINO A QUI TUTTO BENE”

Oggi voglio condividere con voi le parole di Guglielmo Favilla, giovane attore toscano, attualmente al cinema con il film “Fino a qui tutto bene”, diretto da Roan Johnson. Ciao, Guglielmo, e grazie per aver accettato di rispondere alle mie domande. Guglielmo Favilla, toscano, classe 1981, diplomato al Centro Sperimentale di cinematografia: […]

Share on FacebookShare on Twitter+1Share on TumblrShare via email

Gerardina Trovato, tutte le notti aspetto ancora una stella cadente

Ho conosciuto Gerardina Trovato che ero appena un bambino. All’età di sei anni, ho comprato il mio primo album: era il 1997 e si trattava di  “Il sole dentro“, il quarto della sua carriera. Non sapevo ancora leggere, né scrivere, ma conoscevo già a memoria tutti i testi delle sue canzoni. […]

Share on FacebookShare on Twitter+1Share on TumblrShare via email